Il corsivo

Il corsivo di un giornale è un grande impegno, il corsivo su un sito internet aziendale lo è altrettanto.
E’ impegnativo perché si pone come esempio di una politica aziendale che rispetto ad altre è “più riservata“. Ma noi, proponendoci sul mercato come innovativi vogliamo esserlo anche in questo: il corsivo sarà l’anima della nostra azienda.
Dopo questa introduzione, peraltro doverosa per conoscerci, andiamo a parlare dell’argomento del giorno:
le cartelle sanitarie e di rischio dei lavoratori informatizzate.
La maggior parte delle aziende hanno ancora oggi chiuse in cassaforte le cartelle sanitarie e di rischio dei propri lavoratori in formato cartaceo. Sono chiuse in cassaforte per motivi di privacy, perchè in quelle pagine, sono riportate informazioni estremamente sensibili e personali, che devono restare tra paziente e medico; ogni qualvolta si devono inserire nuovi documenti, come esami specialistici o nuove visite, la cartella deve essere aperta ed aggiornata.
Ma chi la apre?
Sempre e solo il medico competente?
Si sa con certezza quando viene aperta e consultata?
Siamo sicuri che viene sempre aggiornata correttamente ed in tempo reale?
Questi e altri problemi NOI oggi li abbiamo risolti
Utilizzando il nostro servizio di gestione remota delle cartelle sanitarie e di rischio informatizzate, l’azienda e il medico competente dimenticano la loro gestione, perché a questo pensiamo noi. L’azienda e il medico dimenticano il problema della gestione dei dati e della privacy, questi li garantiamo noi.
Gestire la sicurezza e la salute dei lavoratori oggi in azienda, è possibile, e diventa anche più semplice che in passato. Questo compito non deve essere visto ed affrontato come un obbligo, ma come una parte del business aziendale.
Una buona e corretta gestione di questo tema porta sicuramente notevoli vantaggi all’azienda, in termini di risultati, produttività, e rapporti con gli enti di controllo e gestione.
Paragoniamo la gestione della sicurezza e salute in azienda alla gestione della salute del nostro corpo: se la vediamo come un obbligo (perché ci viene imposta) otterremo scarsi risultati; se la vediamo come nostro interesse personale, i risultati saranno visibili a noi ed anche a chi ci sta intorno.
Così è per la sicurezza e salute in azienda.
Passare ad usufruire di un servizio remoto di gestione informatizzata delle cartelle sanitarie e di rischio permette all’azienda di eliminare tutti i costi di gestione interna dell’aggiornamento e reperibilità delle informazioni, al medico competente la più completa flessibilità di accesso ai dati in essa contenuti, al lavoratore la garanzia della massima gestione in termini di privacy dei suoi dati, perché garantiti da terzi.
I continui aggiornamenti in relazione alle normative di riferimento sono garantiti dal contratto di abbonamento al servizio.
Ecco che quindi, ancora prima che il legislatore renda obbligatorio il passaggio dal cartaceo all’informatizzato, le aziende, in anticipo con i tempi possono usufruire di tutti i vantaggi che l’informatizzazione può dare in questo caso specifico.
In molti casi, le novità sono difficili da accettare e recepire: è stato difficile recepire all’inizio degli anni 80 l’uso del personal computer, oggi non potremmo più farne a meno; è stato difficile all’inizio degli anni 90 capire a cosa potesse servire un telefono mobile. Oggi chi farebbe a meno del proprio cellulare?
E’ notizia recentissima che anche i quotidiani, stanno organizzandosi per passare dal formato cartaceo a quello informatizzato sul web. Ma quali sono i vantaggi? Il risparmio della carta e di tutti i costi di stampa e distribuzione per l’azienda e per gli utenti la possibilità di consultare immediatamente e dalla postazione internet i numeri arretrati, o gli articoli pubblicati precedentemente che possano interessare.
Tutto questo e di più è possibile avere con il passaggio dalla gestione cartacea delle cartelle sanitarie e di rischio a quella informatizzata.
Tutti i servizi innovativi hanno avuto inizio con persone che credevano nel loro impiego, sicure di trarne beneficio.
Così oggi noi, credendo che la gestione informatizzata delle cartelle sanitarie e di rischio porti dei vantaggi all’azienda, al medico competente, ed al lavoratore, abbiamo bisogno di aziende e medici che si facciano promotori per la sua introduzione e sviluppo.